L’Autin, La Vigna Di Casa

L’Autin, la vigna di casa

    Ci sono ricordi dell'infanzia che, al momento opportuno, tornano a galla. Così è stato per Mauro Camusso quando si è trattato di trovare il nome alla sua Azienda vinicola, nata nel 2010 dal suo desiderio di tramandare ai posteri saperi, e sapori, di una famiglia e di un territorio. Un'azienda volutamente di piccole dimensioni, che non ha la pretesa di puntare ai grandi numeri, ma quella della qualità: il vino è un bene da condividere con consumatori-amici in grado di apprezzarlo. Come nei pranzi in famiglia, quando la festa è aprire una bottiglia fatta con l'uva dell'autin, la piccola vigna dietro casa, che fin da piccoli si è imparato a conoscere, accompagnati dalla mano del nonno. I vigneti La zona è quella del Pinerolese, un territorio poco esibito dal punto di vista vinicolo, anche perché un po' soffocato dall'incombere della Langa cuneese da un lato e trattenuto, dall’altro, dalla proverbiale riservatezza delle valli valdesi. E anche il suo debutto in società è avvenuto all'insegna dell'eleganza e della discrezione, come un tempo si conveniva alle fanciulle della buona società. Le ha fatto da cornice, complice una calda serata d’inizio estate, la terrazza del torinese hotel Marriott, bella struttura d’inizio…

Read More
#cinquedomenichealcastello

#cinquedomenichealcastello

Le cinque domeniche vanno da maggio a settembre, l’ultima per ogni mese così è più facile ricordarsene. Il problema sarà scegliere quali visitare perché ventiquattro, tra castelli e dimore storiche della Provincia di Torino, sono un bel numero. E, soprattutto, chi avrebbe mai detto che fossero davvero tanti. Prova ulteriore, se ancora ce ne fosse bisogno, che il Piemonte è una terra discreta, persino un po’ troppo. Quello che altrove sarebbe stato magnificato da tempo, qui invece spesso viene ancora tenuto nascosto. Per un comprensibile desiderio di privacy tutta sabauda, certo, ma inutile nascondersi che, sotto sotto, c’è anche un pizzico di quell'atavico spirito minimalista che ha fatto del piemontesissimo “ esageruma nen” il primo comandamento che qui ci si sente ripetere fin dall'infanzia. Soltanto così ci si spiega come il patrimonio di questi piccoli –ma poi nemmeno tanto- gioielli, sparsi qua e là sul territorio tra fiumi e colline, abbia   attraversato i secoli nel quasi totale anonimato.   Virle Piemonte Anch’io non conoscevo il Castello dei Romagnano che nobilita con la sua imponente presenza il piccolo centro storico di Virle Piemonte da più di settecento anni. La sua investitura risale infatti al XII secolo, pare per mano di Federico Barbarossa…

Read More
Quando Si Dice: Gustare La Musica

Quando si dice: gustare la musica

  Una bella cena di compleanno? E perché no, avrebbe sicuramente detto Gioacchino Rossini, musicista-gourmet, che il suo “non compleanno”, come lui era solito definire il suo 29 febbraio, lo ha di sicuro sempre festeggiato davanti a una bella tavola ben imbandita. Così hanno pensato anche a Pesaro, sua città natale, dove fervono i preparativi per le celebrazioni dell’Anno Rossiniano, il 2018, ormai alle porte. Detto, fatto. È nato il progetto Rossini gourmet: una nuova, e originale, modalità di fruizione del ‘patrimonio’ del compositore offerta ai visitatori di Casa Rossini.   Ultimo piano di Casa Rossini, area hospitality di recente ristrutturazione. Qui verrete fatti accomodare a una tavola apparecchiata con eleganza dove vi aspettano alcune sorprese. Davanti a voi, due piatti coperti da due tovaglioli – “non sollevateli”, vi verrà immediatamente ingiunto – e alla vostra destra, accanto alle posate, una cuffia wireless. Soltanto al comando di una sorridente fanciulla potrete accendere le cuffie e allora…. Magia. La voce di Rossini, e quella della sua musica, vi guideranno in una “degustazione” , nella quale udito, olfatto, gusto, e perché no? vista, con gli occhi dell’immaginario, si fondono in unica, originale e divertente, esperienza. “Quando lecco, quando mordo…” ci racconta un…

Read More